L'inizio di un viaggio

Eccoci. Si inizia. Sì perché noi siamo già attivi.
“Ma chi?” Direte.
Noi, quelli del retroscena, quelli che non si notano, quelli che con voi renderanno vivo questo festival.
Siamo i volontari, appassionati di grafica, comunicazione, fotografia, musica, organizzazione e …di teatro.
Spesso lavoriamo nell’ombra ed è per questo che ho deciso di raccontarvi il sottomondo del teatro.
Ma come farlo?
Lo racconterò come un viaggio!
Sì! Perché è un viaggio che ho deciso di intraprendere con i miei compagni.

Per me è iniziato tutto in quello che sarà il cuore pulsante della festa, quello che per me è la terra da scoprire, riscoprire, conquistare e da cui farsi conquistare: Serra Venerdì, un quartiere della città di Matera. E’ qui che, in qualità di esploratore, ho incontrato il mio capitano di ciurma Andrea.

Ma non mi sono fermato, quasi quindici giorni fa ho raggiunto le sponde di Ravenna, dove abbiamo arruolato gente per poter affrontare l' Inferno, che , dalla commedia Dantesca, si è impossessato del Teatro Rasi, casa del Teatro delle Albe.
Lì il mio animo ha ricominciato a vivere sulle onde del teatro, della scena, delle emozioni.
E in un batter d’occhio eccomi dentro, parte di un gruppo energico e attivo che sta costruendo e sosterrà nel suo percorso la propria nave.

E voi che aspettate? Siete con noi?
#NRFdiary

Michele Colasurdo,
studente di matematica, appassionato di letteratura e …pirata.